Strage del bus, Marco Battilana nominato tra gli esperti

Nel tragico incidente avvenuto a Mestre, dove un bus della società La Linea Spa (marca Yutong) si è schiantato causando la morte dell’autista Alberto Rizzotto e di altri 20 passeggeri, l’ingegner Marco Battilana è stato nominato CTP nell’ambito delle indagini irripetibili, a difesa delle persone offese dei prossimi congiunti dell’autista Alberto Rizzotto. La famiglia, rappresentata dall’avvocato Francesco Stilo, sottolinea la complessità dell’inchiesta, che comprende diversi aspetti tecnici da esaminare accuratamente.

L’incarico dell’ing Battilana è molto articolato, dovendosi egli, infatti, occupare di assistere agli accertamenti tecnici irripetibili sul sedime e le barriere con il CT  del PM ing. Migliorino (già avviati a fine ottobre). Sono in corso anche gli accertamenti tecnici irripetibili, secondo le procedure dell’acquisizione informatico-forense, sulle scatole nere del bus e lo smartphone dell’autista, con il CT del PM ing Chemello. Infine, entro fine novembre, seguiranno accertamenti specialistici sul bus con riferimento ad eventuali anomalie di funzionamento del mezzo e dei suoi apparati. Tutte le indagini sono coperte da segreto istruttorio.

Nonostante l’indagine sia ancora in corso, come confermato dall’avv. Stilo, la comunità e i familiari attendono con ansia i risultati delle analisi dei diversi CT dei PM, alle cui attività summenzionate partecipa, ad ogni convocazione, anche l’ing. Battilana unitamente a numerosi CT nominati dalle parti notificate.